autopro youngtimer asc Cucchiaino d'Argento Cucchiaio d'Argento Domus Dueruote Editoriale Domus Meridiani Meridiani Montagne Quattroruote Professional Quattroruote Ruoteclassiche Topgear Tuttotrasporti XoffRoad AccademiaED
Leggere il presente per scrivere il futuro
Sei in: Home  /  Press  /  Dettaglio

Dettaglio

COMUNICATI STAMPA
Torna indietro

30 Novembre 2018

Quattroruote: sul numero di dicembre il fenomeno "cloro nel gasolio" sempre più frequente al centro sud.

Cloro nel gasolio: al centro sud il fenomeno continua a diffondersi

Basso Lazio, Campania, Calabria del Nord, Basilicata e Puglia: sono ormai centinaia i casi di automobilisti che lamentano gravi danni ai motori diesel delle proprie automobili. Sotto accusa è la presenza accertata di cloro nel gasolio: a lanciare l’allarme, riprendendo una segnalazione della metà del 2017, è Quattroruote di dicembre che rivela come il fenomeno sia sempre più diffuso.

La riprova arriva dalle numerose richieste di riparazione ricevute dalle Case auto per problemi che vanno dall'erogazione irregolare agli eccessivi consumi di olio, dalle perdite di refrigerante alla comparsa di una polvere rossa che segnala l'usura del motore con conseguente necessità di sostituzione. Circa 300 gli episodi noti, un numero che ha spinto l’Unrae (Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri) ad approfondire la questione chiedendo, con una circolare interna della quale Quattroruote rivela il contenuto, di ricevere maggiori informazioni utili a inquadrare il perimetro del problema, mentre il mondo petrolifero si astiene, per il momento, dal commentare i fatti.

Il problema è che, palesandosi gli effetti anche dopo molte centinaia di chilometri, è quasi impossibile, come spiega il mensile dell’Editoriale Domus, risalire al colpevole, fatta eccezione per i clienti abituali di una sola stazione di servizio: i danni, quindi, ricadono interamente sulle spalle degli automobilisti. Quattroruote indaga anche sulle cause della presenza di una sostanza nociva ai motori nel gasolio: le ipotesi vanno dall’incuria nella pulizia delle cisterne e autocisterne con solventi a base di cloro all’adulterazione fraudolenta. Non sono rari, infatti, i casi in cui il combustibile venga “diluito” con sostanze di scarto contenenti cloro, frodando in questo modo anche il fisco. E al Centro Sud stanno iniziando le prime segnalazioni relative anche a benzina adulterata con le stesse modalità. A disposizione per approfondimenti. Elisabetta Prosdocimi Ufficio Stampa Editoriale Domus Cel. +39 3383548515 ufficiostampa@edidomus.it Editoriale Domus S.p.A. Via Gianni Mazzocchi 1/3 – 20089 Rozzano (MI) C.F. - P.I. e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158

CONTATTI

Editoriale Domus

Via Gianni Mazzocchi 1/3,
20089 Rozzano (MI), Italia

+39.02.82472.525

Ufficio Stampa

Elisabetta Prosdocimi

+39.338.3548515

RICERCA COMUNICATI

> annulla ricerca