Leggere il presente per scrivere il futuro
Sei in: Home  /  Press  /  Dettaglio

Dettaglio

COMUNICATI STAMPA
Torna indietro

18 Maggio 2016

ROAD TO (R)EVOLUTION: al Serrone di Monza oltre 12.400 visitatori nel primo mese

Successo di pubblico per la mostra di Quattroruote

Straordinario successo di pubblico per la mostra “Road To (R)evolution. La poetica del domani fra car design e mobilità”, promossa dal mensile Quattroruote in occasione della XXI Triennale di Milano e allestita presso il Serrone della Reggia di Monza: ad appena un mese dall’inaugurazione, l’esposizione è già stata visitata da oltre 12.404 persone.

“Un risultato importante, che oltre a renderci orgogliosi conferma quanto il tema della mobilità futura riscuota grandissimo interesse”, spiega il direttore di Quattroruote nonché curatore della mostra Gian Luca Pellegrini, che aggiunge: “Road To (R)evolution desidera offrire molteplici spunti di riflessione sul concetto stesso del domani, di come lo vediamo oggi e di come era immaginato nel passato: è un percorso interattivo che informa, ricorda, interpreta e stimola l’immaginazione. Anche per questo abbiamo dedicato un’area apposita ai più piccoli, uno spazio in cui chiediamo di sprigionare tutta la loro fantasia e creatività".

Un’area kids all’interno della quale è esposta la riproduzione del modellino Tobeus, ideato da un giovanissimo designer thailandese in occasione dei 60 anni di Quattroruote e parte della straordinaria collezione in legno di cedro del designer Matteo Ragni: l’esemplare rappresenta sulle tre livree del profilo laterale l’auto di ieri, di oggi e di domani. A tutti i piccoli visitatori il compito di personalizzarla con dediche e disegni.

A disposizione del grande pubblico c’è anche la concept car Shiwa, frutto della partnership fra Quattroruote e IED Torino, che è stata lanciata in anteprima mondiale al Salone dell’Automobile di Ginevra ed è oggi in via esclusiva ammirabile all’interno di Road To (R)evolution: un veicolo a guida autonoma a quattro posti, silenzioso, zero emissioni e quattro motori elettrici integrati negli elementi motrici. Il nome Shiwa - in giapponese piega - identifica la forma/azione in grado di trasformare una superficie senza resistenza in un oggetto autoportante come negli origami.

Molte le case automobilistiche e le aziende del settore – Audi, BMW, Bosch, Dacia, FCA, Ford, Honda, Hyundai, Jaguar, Land-Rover, Leasys, Kia, Mazda, Merdeces-Benz, Nissan, Q8, Quixa, Renault, Toyota, Vodafone Automotive, Volkswagen e Volvo - che hanno aderito al progetto di Quattroruote nell’intento di delineare, in questo modo trasversale, lo scenario futuro della mobilità.

L’esposizione realizzata dal mensile in collaborazione con il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e La Triennale di Milano resterà aperta - gratuitamente - fino al 12 settembre.

CONTATTI

Editoriale Domus

Via Gianni Mazzocchi 1/3,
20089 Rozzano (MI), Italia

+39.02.82472.525

Ufficio Stampa

Elisabetta Prosdocimi

+39.338.3548515

RICERCA COMUNICATI

> annulla ricerca